Thailandia, un itinerario di 3 settimane

Questo itinerario di 3 settimane è pensato per coloro che viaggiano per la prima volta in Thailandia e vogliono avere una panoramica del paese ed esplorare i suoi angoli più famosi. Ma se stai cercando idee per un itinerario originale o se sei già stato in Thailandia e vuoi conoscere luoghi meno turistici, ti consigliamo vivamente la parte orientale del paese.

Wat Rong Khun il tempio bianco a Chiang Rai

Novembre – Marzo

Cultura, Coppia, Mare, Natura, Avventura, Viaggio di Nozze

3 Settimane

2000 – 3000 €

Bangkok, giorni 1, 2 e 3

Molto probabilmente, atterri nella capitale del paese e lì ti scontri per la prima volta con la famosa umidità thailandese. Arriverete nel vostro piccolo hotel (o ostello) e inizierete a godervi una delle città più incredibili del mondo. Esistono due tipi di reazioni: o ami Bangkok o non vedi l’ora di lascuartela alle spalle. Ti consigliamo di trascorrere 3 giorni interi qui per vedere e fare tutto ciò che Bankok offre.

Ayutthaya, giorno 4

Iniziamo il nostro viaggio verso il nord della Thailandia, ma non dobbiamo allontanarci troppo dalla capitale per trovare una prima tappa essenziale: Ayutthaya. Quello che fu la capitale del regno del Siam tra il 1350 e il 1767.
Suggerimento: se devi tagliare un giorno nel tuo itinerario di viaggio, puoi saltare questa fermata, perché la prossima, senza essere la stessa, è lo stesso stile.

Sukhothai, giorni 5 e 6

A Sukhothai si trova il Parco storico, per noi il migliore di tutto il paese. Questa città fu la capitale del regno di Sukhothai durante il XIII e il XIV secolo. Oggi puoi visitare le rovine dei meravigliosi templi e quale modo migliore per farlo tranquillamente noleggiando una bicicletta con il suo ritmo lento
È anche un ottimo posto per trovare alloggi economici con piscina. Idealmente, rimanere 2 giorni: il primo a godersi la piccola piscina e poi uscire a cena al mercato notturno o in uno dei suoi ristoranti (a Sukhothai ci sono alcune interessanti specialità gastronomiche). E il secondo per visitare il Parco storico di Sukhothai al mattino e continuare il viaggio nel pomeriggio.

Chiang Mai, giorni 7, 8 e 9

Non neghiamo che Chiang Mai sia la nostra città preferita in tutta la Thailandia. Ha una storia interessante, ha centinaia di templi e offre una cucina unica con sapori diversi. È anche perfettamente adattata per il turismo e ha molte sistemazioni di qualità a buon prezzo. C’è una grande comunità di espatriati, quindi qui potrebbe essere un buon posto per condividere esperienze con altri viaggiatori.
Suggerimento: Qualche tempo fa l’Elephant Nature Park era considerato uno dei pochi santuari di elefanti responsabili di tutta la Thailandia, ma non è più così. Ti chiederemo di non unirti al business degli animali e rinunciare a questa visita, puoi invece iscriverti a un corso di cucina, fare un trekking per scalare il Doi Suthep o semplicemente goderti tutto quello che Chiang Mai ha da offrire … ed è molto.

Chiang Rai, giorni 10 e 11

Da Chiang Mai puoi fare un’escursione di 1 giorno a Chiang Rai o pernottare e avere più tempo. Puoi anche invertire l’ordine e arrivare prima a Chiang Rai da Sukhothai e poi continuare a Chiang Mai. Per noi, Chiang Rai è una visita molto interessante, con templi diversi e originali e un’atmosfera molto più autentica. Noleggia un taxi per fare un tour delle principali attrazioni: il White Temple, la Black House e il nuovo Blue Temple. E di notte, goditi il ​​tuo mercato notturno.

Opzionale: Tailandia del Nord
Se le spiagge non è la tua preferenza e vuoi trascorrere più tempo in altre zone della Thailandia, una buona idea è quella di continuare ad andare verso il nord del paese e visitare la città hippy di Pai o l’area di confine di Mae Hong Son. Ci sono grandi paesaggi montani, diverse etnie e culture, luoghi più autentici e sicuramente molte sorprese.

Isole della Tailandia meridionale, giorni 11-20

Qui apriremo una piccola parentesi: in Tailandia ci sono molte isole. Quindi, a seconda di cosa vuoi fare (e trovare), te ne consigliamo alcun.

La prima cosa che devi fare è individuare l’aeroporto più vicino all’isola che desideri visitare. Da lì di solito ci sono pacchetti di trasporto, con pick-up in aeroporto e viaggi verso il molo, e talvolta includono anche il biglietto del traghetto. In caso contrario, puoi sempre provare a condividere i trasferimenti con altri viaggiatori per renderlo più economico.
A volte anche compagnie aeree come AirAsia e NokAir vendono l’intero pacchetto di trasporto: volo + trasferimento + traghetto.

L’opzione più turistica: Phuket e Phi Phi Island
Non è affatto l’opzione che raccomandiamo, perché sono due delle destinazioni più turistiche in tutta l’Asia. Ma se uno dei tuoi sogni è quello di visitare la spiaggia di “The Beach”, devi andare sull’isola di Phi Phi.
La provincia di Phuket ha diverse isole interessanti (come Koh Racha Yai o Koh Yao Yai), con bellissime spiagge e sistemazioni. Tuttavia sono abbastanza turistiche e con prezzi elevati. Stare a Phuket e fare escursioni non è una cattiva opzione se vuoi scoprire questa parte della Thailandia, ma ti avvertiamo già che l’atmosfera non è la migliore (per i nostri gusti).

Opzione intermedia: Krabi e Railay
Nella regione di Krabi ci sono diverse isole che possono essere visitate durante una gita di un giorno, come Koh Poda o Koh Hong, e puoi rimanere nell’area della spiaggia di Ao Nang (abbastanza turistica) o sulla penisola di Railay, dove puoi trovare alloggi economici nella parte di Tonsai.

Opzione (quasi) originale: Isole Trang
Questo è quello che abbiamo fatto durante uno dei nostri ultimi viaggi in Tailandia. Andammo a Krabi e da lì scendemmo per Koh Mook, dove restammo alcuni giorni. Visitiamo anche Koh Kradan e la bellissima Grotta dello Smeraldo, una grotta marina che si trasforma in una bellissima spiaggia nascosta. Ci sono anche alloggi sull’isola di Koh Ngai.

Opzione vicino a Bangkok: Trat
Tra Bangkok e sulla strada per la Cambogia ci sono un paio di isole che sono diventate sempre più di moda tra i backpacker. Parliamo di Koh Chang e Koh Kood, con opzioni di alloggio per tutti i gusti, intrattenimento garantito e abbastanza rilassante. Koh Chang è un po ‘più sviluppata rispetto alla sua vicina, c’è più atmosfera e l’isola è più grande. Ma crediamo che entrambi siano una buona opzione.

Opzione per gli appassionati di immersioni: Koh Tao
Se uno dei tuoi sogni è imparare a immergerti, Koh Tao è la tua isola. È uno dei migliori posti al mondo per ottenere il PADI (e uno dei più economici). Se vuoi semplicemente goderti un’immersione puoi aggiungere un’isola al tuo itinerario: la famosa Koh Phangan. In questa zona c’è anche Koh Samui, una grande isola con molte opzioni di alloggio, spiagge piuttosto belle e un’atmosfera più rilassata.

Opzione a sud: Koh Lipe
Sicuramente hai sentito parlare di Koh Lipe perché per molti viaggiatori è l’isola più bella di tutta la Thailandia. Anche se per arrivarci ci metti qualche ora (pensi di essere quasi in Malesia), una volta arrivato lo adorerai! Certo, è un’isola piccola e piuttosto turistica, quindi dovrai condividere il paradiso con altri viaggiatori come te. I turisti finiscono sempre negli stessi posti…

Bangkok, giorno 21

Avrai l’occasione per mangiare l’ultimo pad thai, sentire il caos dell’enorme capitale della Thailandia e dire addio al paese dei sorrisi.

Bangkok di notte
Artisti thailandesi
Danzatrice thailandese
Il sito storico di Ayutthaya
Piccoli monaci buddisti
Donna giraffa nel nord della Thailandia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *