7 giorni a Lanzarote (con bambini)

Ho passato una settimana a Lanzarote con la famiglia, compresi i miei due figli, di quattro e dodici anni in un itinerario che non è ottimizzato geograficamente ma che veniva costruito giorno per giorno secondo la volontà di tutta la famiglia.
Ecco perché ho attraversato l’isola diverse volte da un capo all’altro; e sono tornato in posti come Praia do Papagaio, unanimemente considerata (dalla famiglia) come la migliore spiaggia di Lanzarote.
Ma non commettiamo errori, Lanzarote non è solo spiaggie ma è molto più di una destinazione balneare.
Ecco che condivido qui esattamente il mio itinerario a Lanzarote, nella speranza che possa essere utile ad altri per pianificare il loro viaggio.

Playa Francesca Lanzarote

 Marzo – Novembre

Con bambini, Cultura, Mare, Natura

7 giorni

500 – 1000 € / 1000 – 2000 €

1° giorno: A nord di Lanzarote

Avevo scelto di fermarmi nel villaggio di Haría e quindi esplorare tutto il nord di Lanzarote e devo dire che è stata la scelta giusta per il primo giorno a Lanzarote.
Abbiamo visitato il Guinate Viewpoint e il Río Viewpoint, quest’ultimo con le instalazioni dei capolavori di César Manrique. Quindi abbiamo proseguito per Orzola, dove abbiamo pranzato in un ristorante sulla costa. Nel pomeriggio abbiamo trascorso il resto della della giornata nella piccola spiaggia di Caletón Blanco, che, con le sue piscine naturali, si è rivelata ideale per i bambini.
È stato un primo giorno di viaggio trascorso a bassa velocità, come è conveniente ogni volta che si viaggia con i bambini.

2° giorno: Timanfaya

Il secondo giorno del tour di Lanzarote è stato un giorno molto lungo e sfaccettato. Abbiamo iniziato apprezzando lo strano Museo Mara Mao dall’esterno, situato nel villaggio di Teguise, prima di procedere per il centro di Mancha Blanca, dove bambini e adulti imparano a conoscere la vulcanologia.
Abbiamo quindi proseguito per la cosiddetta Islote del Hilario, dove è iniziato il tour in autobus per visitare Timanfaya; è stata una delle grandi delusioni del viaggio.
Approfittando della vicinanza geografica, abbiamo colto l’occasione per conoscere e fotografare Charco Verde (o Charco de los Clicos) e Los Hervideros, prima di dedicarci alle cose più estive. E così siamo andati a vedere la bellissima Praia do Papagaio e la sua vicina Playa Mujeres e Playa de la Cera.
Sulla via del ritorno ad Haría, dall’altra parte dell’isola, c’è ancora tempo per visitare i magnifici paesaggi vitivinicoli di La Geria di passaggio.

3° giorno: Jameos del Agua e Cueva de los Verdes

Mattina dedicata a due delle attrazioni più emblematiche del nord di Lanzarote. Innanzitutto, siamo entrati nelle profondità della grotta di Cueva de los Verdes e poi siamo andati a vedere le opere del genio César Manrique nel suo Jameos del Água.
Su richiesta dei bambini, siamo quindi tornati sulla spiaggia di Caletón Blanco per fare il bagno. Questo tardo pomeriggio è stato dedicato all’esplorazione della regione di Famara.

4° giorno: mercato di Haría

Il quarto giorno a Lanzarote era un di sabato, il giorno in cui molte persone si dirigono verso Haría per vedere il mercato molto interessante e vivace di Haría. Da parte nostra, essendo alloggiati lì, abbiamo colto l’occasione per visitare il mercato al mattino presto, tanto che molte bancarelle dovevano ancora aprire.
comunque soddisfatti, procediamo verso un altro degli obiettivi del viaggio: visitare Casa José Saramago (scrittore, giornalista, poeta e premio Nobel) nel villaggio di Tías.
Dopo pranzo al ristorante Maritoni (buono ed economico), a Puerto del Carmen, siamo andati a vedere altre due piccole spiagge a Lanzarote: Playa Chica e Playa del Jablillo. Per me non sono parse straordinarie, ma ai bambini è piaciuto.

5° giorno: Corvo Volcano Hike (e Cactus Garden)

Sicuramente uno dei giorni migliori in questo viaggio di famiglia a Lanzarote. Abbiamo iniziato facendo il piccolo sentiero per il vulcano di Corvo. Era uno dei modi per consentire ai bambini di avvicinarsi al cratere di un vulcano ed entrarci.
La passeggiata attraverso i campi di lava, che circonda il cratere, è incredibilmente bella e non è difficile (tranne per l’assenza di ombra). È stata una delle cose migliori che abbiamo fatto a Lanzarote!
Una volta terminata l’escursione, c’è ancora tempo per rivedere alcune emblematiche opere di César Manrique, vale a dire: Casa do Vulcão, dove è installata la fondazione che porta il suo nome e l’originale Jardim dos Cactos. Abbiamo concluso la giornata con un bagno al mare sulla spiaggia di La Garita, prima di tornare ad Haría per cena e dormire.
È stato sicuramente uno dei giorni di maggior successo di questo tour a Lanzarote.

6° giorno: giornata a Praia do Papagaio

Su richiesta dei bambini, il penultimo l’ultimo giorno del viaggio a Lanzarote è stato più rilassante. Volevano tornare a Praia do Papagaio e rimanere lì per divertirsi. Nonostante eravamo dall’altra parte dell’isola li abbiamo accontentati.
E così la giornata trascorre tra il bagno nel mare e il gioco nella sabbia, intervallati da un pasto leggero in uno dei bar sulla spiaggia situati in cima ad una scarpata.
Anche se sono una persona che non si diverte molto a stare in spiaggia, questo è stato dopo tutto, il modo ideale per terminare il nostro tour a Lanzarote. Non restava che tornare ad Haría, fare i bagagli e dormire per alcune (poche) ore.

7° giorno: Ritorno a casa

Ci siamo svegliati il mattino presto ed avevamo solo il tempo di respirare ancora per qualche ora l’aria di Lanzarote e godere della sua atmosfera rilassata, per poi recarci in aeroporto per il ritorno a casa.

Playa mujeres
Fortezza nel porto di Teguise
Playadel papagayo
La costa vulcanica di Los Hervidores
Vigneti e montagne di Lanzarote
Spiaggia di Lanzarote

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *