Cosa vedere a Venezia in un giorno

Oh Venezia! Chi non ha voluto visitarla almeno una volta nella vita? In ogni angolo del pianeta è considerata una delle città più affascinanti e romantiche del mondo. Per questo, visitare Venezia, vederla con i propri occhi e viverne il ritmo, la magia di città sul mare, è semplicemente un sogno che si avvera.
Venezia è una città da scoprire lentamente, perché il suo fascino sta proprio nel viverla, perdersi tra i suoi vicoli e i suoi canali. Ritengo che il tempo perfetto per conoscere Venezia sia di 3 giorni, ma se hai solo un giorno (come di solito accade per molti dei visitatori) è importante non perdere tempo e lanciarsi direttamente in un itinerario delle principali attrazioni della città.

Uno dei tanti canali nascosti

Tutto l’anno

Città, Cultura, Coppia, Mare

1 giorno

0 – 500 €

Il posto migliore per iniziare il nostro itinerario è la stazione ferroviaria Santa Lucia, punto di arrivo per la maggior parte dei viaggiatori, dove vi consiglio di procurarvi una mappa della città presso l’ufficio del servizio turistico o presso le agenzie di viaggio ivi presenti.
Il primo impatto che si ha uscendo dalla stazione ferroviaria è indimenticabile. Troviamo la bellissima Venezia in tutto il suo splendore, con il Canal Grande proprio davanti a voi, in un connubio di luci e colori con i riflessi dell’acqua e le ombre dei palazzi e delle case intorno.

1 – Ponte di Rialto
Il Ponte di Rialto è il ponte più famoso di Venezia e fino al 1854 era l’unico ponte che attraversava il Canal Grande. Il ponte che ammiriamo oggi fu costruito nel 1588 in sostituzione di un ponte levatoio in legno che permetteva il passaggio di grosse barche.
Il Ponte di Rialto è diviso in 3 rampe: due ai bordi e una al centro, e tra ogni rampa c’è una fila di negozi di artigianato e souvenir, uniti al centro da un grande arco.

2 – Il Canal Grande
Attraversare il Canal Grande a Venezia navigando in gondola, taxi o vaporetto è una delle cose che non puoi smettere di fare se visiti Venezia. Consiglio di farlo in una direzione dalla stazione verso piazza San Marco (molo di San Zaccaria) o nella direzione opposta quando si torna alla stazione ferroviaria di Santa Lucia.
È il canale più grande e trafficato di Venezia, diciamo che è la principale arteria stradale della città. È largo tra i 30 e i 50 metri e profondo quasi 6 metri. Il suo percorso di 4 chilometri divide l’isola in due parti disegnando una enorme “S”.

Sulle sponde del “Canalasso” (così chiamano i veneziani il Canal Grande) sorgono più di 200 bei palazzi dell’aristocrazia veneziana, costruiti su vecchie palafitte di legno.
Tra i palazzi più importanti che si affacciano sul Canal Grande ci sono Ca’ Pesaro (che ospita la Galleria Nazionale d’Arte Moderna), Ca’ Rezzonico (Museo del Seicento Veneziano), Ca’ Corner (Museo d’Arte Contemporanea), Palazzo Grassi e il più bello di tutti: Ca’ d’Oro, che racchiude un bellissimo e ricco museo che vale la pena visitare.
Attraversando il Canal Grande sentirai tutta la magia di Venezia e capirai perché questo canale è considerato “la strada più elegante del mondo”.

Il ponte di Rialto

3 – Piazza San Marco – Cattedrale di San Marco
Piazza San Marco è l’unica a Venezia che porta il nome di “piazza”, tutte le altre sono chiamate “Campo”. Per il modo in cui i suoi palazzi sono allineati e per il suo spettacolare decoro, questa piazza è considerata la più bella del mondo.

Piazza San Marco è il cuore di Venezia, dove si trova la famosa “Torre dell’Orologio” del 1496, da cui le statue dei “Mori” escono ogni ora dalla sua terrazza per suonare le campane. In piazza San Marco si trova anche il Palazzo delle “Procuratie Vecchie”, deputato alla più alta magistratura dell’antica repubblica marinara di Venezia. All’estremità opposta della piazza si trova l’imponente campanile di San Marco, antico faro marinaro e prototipo di tutti i campanili della laguna.

In fondo a Piazza San Marco si trova la bellissima Cattedrale di San Marco, che con la sua imponente facciata ricca di mosaici e con le sue torrette e guglie gotiche è la protagonista assoluta dell’intera piazza. Non può mancare una visita all’interno del Duomo, rimarrete sorpresi dai suoi dettagli, dalle sue imponenti colonne, e soprattutto dai suoi mosaici a fondo oro, che con la luminosità della luce naturale che penetra dalle finestre, questa chiesa evocherà un tesoro che si trova a malapena nel buio, davvero fantastico.

4 – Torre dell’Orologio
La Torre dell’Orologio è una vera opera d’arte di ingegneria e bellezza, la Torre dell’Orologio Astronomico è una delle tappe consigliate quando si visita Venezia. E’ possibile entrare e scoprire il suo interessante meccanismo e la sua vista panoramica.

Piazza San Marco con l'alta marea

5 – Palazzo Ducale – Piazza San Marco
Proprio accanto all’enorme piazza San Marco, come estensione nello spazio e nella monumentalità, si erge il bellissimo Palazzo Ducale (del 1442) è il miglior esempio di gotico veneziano e una delle migliori opere architettoniche dell’arte rinascimentale. Fu sede del governo della Repubblica Marinara di Venezia, oltre ad essere sede di tribunale e residenza del Doge.
Oggi contiene un museo al suo interno dove è possibile ammirare le stanze arredate con i mobili dell’epoca, insieme a molti dipinti e sculture.

6 – Ponte dei Sospiri
Dirigendoci verso il molo delle gondole davanti a Palazzo Ducale, abbiamo trovato questo bellissimo ponte costruito in pietra bianca che collegava l’antica corte con l’antico carcere di Venezia. Nonostante il suo nome evochi un certo romanticismo e ci faccia “sospirare” con soddisfazione nell’ammirarlo, questo ponte si è guadagnato il soprannome per via dei detenuti che lo attraversavano a piedi dal tribunale al carcere, e si fermavano qualche secondo a guardare Venezia sospirando e sapendo che forse non avrebbero mai più rivisto la luce del sole.

Scorcio di Canal Grande

7 – I Giardini Reali di Venezia
I Giardini Reali di Venezia, sono un’oasi nel centro della città. Furono create per ordine di Napoleone e per la loro realizzazione furono distrutti diversi vecchi edifici, sono stati progettati alla perfezione per dare un’atmosfera di tranquillità e armonia. L’ingresso è gratuito e puoi prenderlo come punto di ristoro dopo aver camminato per tutta Venezia. Dopo un momento di abbandono, sono stati restaurati e riportati allo splendore di un tempo. Senza dubbio, un luogo magico da visitare a Venezia.

8 – Chiesa di Santa Maria dela salute
La Chiesa di Santa Maria della Salute fu edificata nel 1631 come ringraziamento a Dio per la fine della peste: una grave malattia che uccise i 3/5 della popolazione veneziana, si trova accanto all’antica Dogana, vicinissima a Piazza San Marco attraversando il Canal Grande. Ciò che più attrae è la sua costruzione circolare in pietra bianca. Il 21 novembre di ogni anno si celebra proprio in questa Chiesa la festa della Vergine della Salute. Un grande ponte mobile è posto nel canale per una grande processione di pellegrini.

9 – Passeggiata per “Le Zattere”
È la zona meridionale di Venezia, che si estende dalla Chiesa di Santa Maria della Salute al porto della città.
Il bello de Le Zattere è che ha un ampio marciapiede lungo 1 chilometro sul lungomare, da dove si può fare una bella passeggiata con vista sull’Isola della Giudecca.
È una delle zone più soleggiate di Venezia, con un vento costante, che la rende ancora più piacevole e suggestiva.

Vista di Venezia

10 – Chiesa di Santa Maria del Rosario
La Chiesa di Santa Maria del Rosario, a Venezia conosciuta come Chiesa dei Gesuati, è uno dei più grandi esempi di convento settecentesco. Fu edificato tra il 1726 e il 1735 per ordine dei domenicani che dal 1668 sostituirono i gesuiti. All’interno della Chiesa troverete molte importanti opere di artisti dell’epoca come Giambattista Tiepolo, Gianbattista Piazzetta, Sebastiano Ricci e Gianmaria Morlaiter.

11 – Chiesa di San Sebastiano
La Chiesa di San Sebastiano è una delle chiese più importanti dell’arte veneziana. Al suo interno si possono ammirare le straordinarie opere di Paolo Caliari, detto “il Veronese”.

12 – Sali in gondola e visita il Canal Grande
Visitare Venezia è un sogno che diventa realtà, quindi andare in gondola e godersi un meraviglioso giro attraverso i suoi canali fa parte del sogno. Ci sono diversi modi a seconda del tuo budget e dell’esperienza che vuoi fare, i prezzi sono molto variabili, meglio informarsi prima.

Maschere veneziane durante il famoso carnevale

13 – Cerca cose curiose nelle vetrine
Venezia è piena di attività commerciali e di posticini piuttosto curiosi. Mentre cammini per Venezia, presta molta attenzione alle vetrate, troverai sempre qualcosa di curioso, soprattutto a carnevale.

14 – Mangia una pizza alla stazione ferroviaria di Santa Lucia
Il modo migliore per concludere il nostro tour di Venezia in un giorno è con una pizza. Consiglio quelle che vendono al bar all’interno della stazione, sono sottili e leggere, senza troppa varietà di gusti (fanno quasi sempre solo Margarita), ma vi assicuro che è un’ottima pizza.

Scorcio di Canal Grande

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.