Cosa vedere in corea del sud in 9 giorni

Quando abbiamo iniziato a pianificare l’itinerario di viaggio in Corea del Sud avevamo un sacco di dubbi e perplessità, sebbene il paese riceva sempre più visitatori non è ancora un paese ampiamente turistico e credete non è stato facile trovare informazioni a riguardo.
Essendo il nostro primo viaggio in Corea del Sud, l’itinerario di viaggio si è concentrato sulla visita dei luoghi essenziali in 9 giorni, e la cosa è possibilissima, basti pensare che si può andare da un capo all’altro della Corea del sud con l’autobus in 3 ore.

Canello Gwanghwamun

Marzo – Giugno / Settembre – Dicembre

Coppia, Città, Cultura, Enogastronomico

9 giorni

1000 – 2000 €

1° giorno: Namdaemun Market, Skygarden e Hongdae District

Il primo giorno è lo stesso del nostro arrivo a Seul. Grazie al cambio di orario siamo arrivati ​​a Seoul la mattina presto, quindi dopo essere arrivati ​​al nostro hotel e aver effettuato il check-in, abbiamo avuto l’intero pomeriggio per iniziare a scoprire Seoul.
Stiamo andando a visitare uno dei più grandi mercati di Seoul: il mercato di Namdaemun. Prima di raggiungere il mercato di Namdaemun attraversiamo una delle quattro porte della città. Dopo aver visitato il mercato, andiamo allo Skygarden che non è lontano, questa è una passeggiata che è stata costruita su una vecchia strada sopraelevata in disuso. Ora è una grande passerella dove possiamo godere di splendide viste sulla città mentre ci dirigiamo alla stazione di Seoul per tornare al nostro alloggio.
Il nostro alloggio era nel giovane quartiere di Hongdae, quindi abbiamo approfittato delle ultime ore per fare una breve passeggiata per le sue strade.

2° giorno: Visitiamo i palazzi più importanti di Seoul

A Seoul ci sono molti templi conosciuti ed essenziali da visitare. Questo secondo giorno ci siamo svegliati presto per avere il tempo di visitare la stragrande maggioranza di questi edifici.
La nostra prima tappa è stata la statua del re Sejong, si trova di fronte a uno dei palazzi più visitati di Seoul, il Gyeongbokgung. In questo primo palazzo abbiamo acquistato il biglietto combinato per avere accesso a tutti i palazzi da vedere a Seoul. Dopo aver visitato il grande palazzo di Gyeongbokgung, ci siamo diretti verso il quartiere in cui si trova la Seoul più tradizionale, il villaggio di Bukchon Hanok, un quartiere pieno di piccoli negozi e case di stile unico e qui ci fermiamo a mangiare.
Il nostro prossimo palazzo è il Changdeokgung, dopo esserci persi nelle sue aree continuiamo la nostra marcia verso il Palazzo Changgyeonggung.
Ora, dopo questo palazzo, andiamo al nostro ultimo punto della giornata, il santuario Jongmyo. Questo santuario è qualcosa di diverso dai palazzi che abbiamo visitato durante il giorno.
torniamo al nostro alloggio e continuare a scoprire un po’ di più il quartiere di Hongdae.

3° giorno: Tour di confine tra Corea del Nord e Seoul N Tower

Il terzo giorno visiteremo il confine con la Corea del Nord. Per visitare la zona demilitarizzata tra le due coree è necessario appoggiarsi ad un’agenzia.
La giornata inizia molto presto fuori dal tuo alloggio dove ti vengono a prendere per andare al confine. La visita alla zona smilitarizzata termina prima dell’ora di pranzo, quindi abbiamo ancora mezza giornata per visitare Seoul.
Visitiamo il Palazzo Deoksugung dove ci godemmo il cambio della guardia e ci fermiamo a mangiare nel bel parco di Namsan. In questo parco si trova il villaggio di Namsangol Hanok che cogliamo l’occasione per visitare.
Successivamente terminiamo la giornata visitando la famosa Seoul N Tower o la Seoul Tower. Oltre a godere degli eccellenti panorami offerti dalla torre scopriamo dall’alto nuovi punti nevralgici della città e torniamo al nostro alloggio per la notte.

4° giorno: Ruscello Cheonggyecheon, campana di Bosingak e zone commerciali

Il quarto giorno è dedicato alla visita di luoghi diversi da quelli visti finora. Per prima cosa ci dirigiamo verso il torrente Cheonggyecheon nel tempio della campana di Bosingak. Abbiamo girato in una parte del torrente godendoci la giornata e poi ci siamo diretti verso la suddetta campana di Bosingak.
Siamo stati al tempio buddista di Gogyesa, un tempio molto vicino alla zona commerciale di Insadong, quindi dopo abbiamo deciso di entrare in questa zona per mangiare.
Dopo siamo partiti per una delle più grandi aree commerciali di Seoul, l’area di Myeong-Dong in cui troviamo bancarelle e negozzi a dozzine.

5° giorno: Tour K-pop a Seoul

Ci riserviamo questo quinto giorno per visitare alcuni punti del percorso K-pop, ossia riguardante la musica pop coreana che ha affascinato migliaia di persone in tutto il mondo e che mostra i punti salienti dove nascono le nuove tendenze pop o in cui son ostati girati diversi video musicali.
Andiamo quindi nel famoso e ricco quartiere di Gangnam, in cui vedere gli edificie e gli uffici di grandi compagnie e agenzie di artisti famosi per poi finire nel più grande centro commerciale di Seoul: il complesso COEX. In questo centro commerciale che è l’ultimo dei punti del percorso Kpop ci concediamo ancora ai negozi e alla vita mondana di Seoul.
Cogliamo l’occasione poi per concludere la giornata e tornare alla normalità per visitare il tempio buddista di Bongeunsa e tornare nel nostro quartiere di a Hongdae per cenare.

6° giorno: Gyeoungju

Il sesto giorno abbiamo lasciato l’appartamento di Hongdae per recarci a Busan, ma non prima di fermarci a Gyeoungju. La mattina presto ci dirigiamo verso la stazione dove saliremo a bordo di un autobus che ci porterà a Gyeoungju. In questa città visitiamo il tempio di Bulguksa, il più noto e più importante, attraversiamo la zona centrale che circonda la stazione degli autobus e lo stand di informazioni turistiche.
Essendo arrivati a Busan tardi andiamo nel nostro appartamento per riposare e prepararci al resto dei giorni.

7° e 8° giorno: Visitiamo Busan

La giornata inizia presto poiché la dedicheremo a visitare il massimo dei luoghi di interesse di Busan. Iniziamo visitando uno dei luoghi più lontani, il noto villaggio della cultura Gamcheon. Dopo aver scoperto le sue strade e angoli ci dirigiamo verso il mercato Jagalchi. Superiamo rapidamente questo mercato del pesce per raggiungere l’area commerciale di BIFF e Arirang Street. In questa via dello shopping troviamo negozi e ristoranti ma nelle vicinanze si trova la famosa torre di Busan.
Non lontano dall’intera area commerciale ci sono alcuni dei ponti più noti di Busan come Yeongdodaegyo e Busandaegyo. Ci siamo goduti una piacevole passeggiata guardando i ponti e seguendo il corso del fiume prima di tornare all’appartamento.

9° giorno: Il viaggio è finito

Il nostro nono giorno salutiamo Busan e terminiamo la visita della Corea del Sud. Il nostro volo parte la mattina presto verso casa.

Palazzo della prospera
Casa tradizionale coreana
Palazzo a Seoul di sera
Pagoda a Seoul
Tempio buddhista a Seoul
Cerimonia in abiti tradizionali a Seoul

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *