Esplorare la Malesia in 13 giorni

Il viaggio inizia da Kuala Lumpur e termina a Langkawi. È un viaggio a piedi che dura 13 giorni e ti porta attraverso la foresta pluviale di Belum, Penang, Kuala Lumpur e altre 4 destinazioni in Malesia. Questo affascinante viaggio ci porta dalla scintillante metropoli di Kuala Lumpur alle idilliache spiagge di Langkawi. Scopriamo edifici coloniali a Malacca, visitiamo gli Orangutan orfani a Bukit Merah e camminiamo attraverso una delle foreste pluviali più antiche del mondo a Royal Belum. Il viaggio ci porta quindi nella colorata Georgetown, dove abbiamo la possibilità di assaggiare l’autentica cucina malese prima di terminare sull’isola tropicale di Langkawi.

Tempio delle Grotte di Batu a Kuala Lumpur

Febbraio – Maggio

Cultura, Natura, Mare, Coppie 

2 Settimane

1000 – 2000 €

1 giorno: Kuala Lumpur

Arriviamo a Kuala Lumpur, la capitale della Malesia. Oriente e Occidente si intrecciano in questa città eclettica ed energica. KL (come è noto localmente) ha una popolazione estremamente varia, che comprende principalmente malesi, sikh, cinesi, indiani, tamil (molti in abiti locali) e la strana spruzzata di zafferano di un monaco buddista vestito, aggiungendo colore al vibrante scene di strada. Vista della città per tutta la giornata.

2 giorno: Kuala Lumpur

Questa mattina intraprendiamo un tour a piedi per scoprire alcune delle diversità culturali di questa città vivace e moderna. Il tour inizia nel colorato Guan Yin Temple, un ornato tempio buddista dedicato a Guan Yin, la dea della compassione. Ci avventuriamo quindi in Chinatown e in Petaling Street, una stradina pedonale fiancheggiata da tradizionali lanterne cinesi e dove è possibile acquistare qualsiasi cosa, dagli occhiali da sole agli alberi dei bonsai. Ci spostiamo accanto al tempio indù di Sri Maha Mariamman, un tempio imponente che è in stile sud indiano, e si dice che sia il più antico tempio indù in tutta la Malesia. Uscendo da Chinatown ci fermiamo attraverso il mercato centrale prima di attraversare il fiume Gombak e raggiungere la città natale. Questa zona offre un netto contrasto con Chinatown ed è piena di edifici storici come la Cattedrale di Santa Maria e il Royal Selangor club in stile Tudor, dai tempi coloniali della Malesia.

3 giorno: Malacca

Questa mattina usciamo dalla città e proseguiamo verso le iconiche Grotte di Batu. Circa 272 gradini conducono al sacro tempio indù che si trova all’interno della grotta e dall’ingresso si possono ammirare splendide viste sulla città e oltre. Il tempio è un santuario di una divinità indù, Lord Murugah e il complesso è costituito da tre grotte piene di colorati murales indù e opere d’arte. Dopo aver trascorso un po ‘di tempo ad esplorare e forse assistere a una puja se siamo fortunati (una cerimonia di culto indù in cui spesso verrà fatta un’offerta agli dei o alla divinità), continueremo a sud e guideremo verso la città coloniale di Malacca.
Oggi pomeriggio visiteremo Villa Sentosa, una casa tradizionale che offre una visione interessante della vita quotidiana di una tipica famiglia malese della classe media all’inizio del XX secolo. Questa casa-museo è stata conservata quasi interamente come 100 anni fa e si trova all’interno dell’insonnato insediamento di Kampong Morten, una comunità di villaggio nascosta nei confini della città.
La sera si può fare una piccola crociera sul fiume, che offre un interessante punto di osservazione per ammirare il tramonto sul paesaggio coloniale.

4 giorno: Malacca

Malacca è una delle città più antiche della Malesia e sicuramente la più cosmopolita. A suo tempo è stato governato da portoghesi, olandesi, britannici e giapponesi, diventando infine malese nel 1957. La vecchia Malacca è una zona affascinante dove passeggiare da soli, e includiamo un tour a piedi di alcune delle principali attrazioni come la tomba di Hang Kasturi, uno dei cinque grandi guerrieri del XV secolo di Malacca, e il tempio di Cheng Hoon Teng, il più antico tempio cinese della Malesia.

Nel pomeriggio continuiamo ad esplorare questa affascinante città. Malacca è il luogo dove raccogliere oggetti d’antiquariato lungo la “fila antica”, e ci sono molti ristoranti all’aperto sul lungomare in cui provare la specialità locale “steamboat” – bastoncini satay di tutti i tipi cotti in una pentola nel mezzo del tavolo e mangiato in comune.

5 giorno: Malacca e foresta pluviale di Belum

Oggi ci dirigiamo a nord, viaggiando prima in treno per la capitale dello stato di Perak, Ipoh, dove poi trasferiamo sul nostro autobus e proseguiamo su strada per l’isola di Bukut Merah Orang-utan. Bukit Merah è stato originariamente istituito come santuario degli orangutan all’inizio del 2000 e dopo molte riabilitazioni riuscite è stato ora riconosciuto come un centro di conservazione totale, con un totale di 24 orangutan. Bukit Merah salva gli orangutan dal possesso illegale o dal commercio illegale e agisce per riabilitare questi delicati primati prima di riportarli in libertà. Funge anche da centro educativo per locali e turisti, insegnando alla gente l’importanza degli “Uomini della foresta” e quanto sia vitale la conservazione del loro habitat naturale. Facciamo il breve viaggio attraverso l’isola in traghetto e poi passiamo un po ‘di tempo a guardare gli oranghi e apprendere dell’importante lavoro di conservazione svolto qui. Successivamente proseguiamo il nostro viaggio verso nord e attraversiamo la foresta pluviale di Belum. Il Royal Belum State Park copre un ampio campione della Malesia settentrionale e si ritiene che sia una delle foreste pluviali più antiche del mondo, risalente a oltre 130 milioni di anni fa

6 giorno: Attività nlla foresta

Dopo colazione questa mattina usciamo in barca sul lago Temenggor per visitare i villaggi aborigeni del popolo Orang-Asli. Tradotte dal malese per significare letteralmente “il popolo originale”, queste tribù sono indigene della Malesia peninsulare e vivono a distanza nelle regioni forestali del nord. Visitiamo la tribù Jahai e Temair, dove apprendiamo le loro antiche usanze e tradizioni che sono state tramandate da generazioni. Continueremo quindi il nostro viaggio attraverso una delle foreste più antiche del mondo a piedi dove, se saremo fortunati, avremo la possibilità di incontrare l’incredibile fiore della Rafflessia (stagionale), il fiore più grande del mondo. Questo pomeriggio possiamo rilassarci nei dintorni o prendere parte a una serie di attività opzionali organizzate con la reception del resort. C’è una varietà di escursioni che offrono passeggiate nella giungla, una crociera sul fiume, pesca, rafting in bambù e passeggiate notturne.

7 giorno: Georgetown

Oggi lasciamo la foresta pluviale tropicale mentre ci dirigiamo fuori dal Royal Belum State Park e ci dirigiamo verso Butterworth. È qui che lasciamo la strada e la terraferma mentre saliamo sul nostro traghetto per attraversare Georgetown, sull’isola di Penang. All’arrivo visiteremo l’incantevole tempio di Khoo Kongsi, dove potremo ammirare le sue intricate incisioni, con la sua lavorazione del legno che porta tutte le caratteristiche dei maestri artigiani cinesi. Continuiamo quindi a piedi verso la “Piccola India” di Penang, una mischia di bancarelle che vendono sari colorati, indumenti e braccialetti attraverso oggetti domestici e artigianato. Abbiamo anche la possibilità di provare alcune prelibatezze locali come “Teh Tarik”, una specie di tè da cappuccino fatto con schiuma e latte!

8 giorno: Penang

Spesso chiamata la “Perla d’Oriente” dalla popolazione locale, Penang si trova a circa 4 km dalla terraferma malese. Il suo porto di acque profonde è l’ideale per il commercio e quindi l’isola è diventata un paradiso per il commercio. Questa mattina facciamo un’escursione intorno all’isola con un autobus privato; visitare il maestoso tempio Kek Lok Si, situato sulla cima di una collina, dandoci una buona visione della vita locale mentre ci conduce attraverso i villaggi rurali. I giardini botanici sono belli e possono essere raggiunti abbastanza facilmente con l’autobus locale, e ci sono molte altre moschee interessanti e templi buddisti da vedere. Gli apprezzatori d’arte dovrebbero cercare l’opera batik locale presso la Pinang Art Gallery.

9 giorno: Langkawi

Ci alziamo presto per il nostro traghetto per l’idilliaca isola paradisiaca di Langkawi, un viaggio di circa tre ore. Langkawi è un arcipelago composto da 99 isole che si trovano appena al largo della costa occidentale della penisola malese. Circondato da acque turchesi, l’interno dell’isola principale è un misto di colline ricoperte di giungla e pittoresche risaie. Questo lussureggiante interno è incapsulato da spiagge di sabbia bianca lambite dalle calde acque del Mare delle Andamane; un luogo ideale per rilassarsi o esplorare per i nostri ultimi giorni in Malesia.

10 – 11 – 12 – 13 giorno: Langkawi

Giornate di estremo relax in cui partecipare se si vuole alle numerose escursioni programmate nell’isola.

Kuala Lumpur
Spiaggia in Malesia
Coltivazioni a terrazzo
Monaci buddhisti
Coltivazioni di riso
Coltivazioni di tea

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.