Itinerario di 5 giorni a Stoccolma

Dopo aver trascorso una settimana a Copenaghen la scorsa primavera, sapevo che volevo vedere qualcosa di più della Scandinavia. Quindi ho scelto Stoccolma come luogo per la mia prossima destinazione!
Stoccolma è una città di cui sapevo che mi sarei innamorata immediatamente. La splendida combinazione tra architettura storica e città sul mare (situata su 14 isole) è stata una combinazione vincente e mi sono divertita moltissimo in
questi cinque giorni.

Scorcio della città di Stoccolma

Marzo – Ottobre

Cultura, Città, Enogastronomico, Con bambini

 5 giorni

 500 – 1000 €

Giorno uno

Siamo arrivati a Stoccolma nel pomeriggio e durante il nostro viaggio dall’aeroporto all’hotel, sono rimasta stupita da tutta la natura e le foreste che abbiamo visto durate il percorsoper arrivare in città.
Quando arrivati abbiamo prenotato una suite in un aparthotel nel quartiere di Bromma, situato vicino alla stazione della metropolitana e ad una piazza con molti negozi, una posizione perfetta per noi.
Dopo aver effettuato il check-in, siamo andati nel centro della città e abbiamo cenato a Gamla Stan, la città vecchia di Stoccolma e successivamente abbiamo fatto una passeggiata per le sue strade acciottolate e un porto.

Giono due

Il piano del giorno era di andare a Djurgården, una delle isole di Stoccolma e vedere alcuni dei suoi musei. Stoccolma è la città più verde che abbia mai visto, alberi e fiori sono ovunque. Sembra quasi che l’intera
città sia stata costruita in una foresta.
L’isola di Djurgården, sebbene situata proprio nel centro della città, sembra più un resort naturale. Viene anche chiamata l’isola dei musei perché la maggior parte di essi è collocata lì.
Ospita il parco divertimenti Tivoli e molti ristoranti, E’ di sicuro la mia parte preferita di Stoccolma.
Il più famoso dei musei di Stoccolma è senza dubbio il Museo Vasa. Ospita la nave del 17° secolo affondata nel suo viaggio inaugurale proprio di fronte alla costa di Stoccolma.
È impressionante vedere una nave così grande, dalle bellissime decorazioni e conservata così bene.
Dopo aver pranzato in un ristorante museo (ho scoperto che i ristoranti museo di Stoccolma sono davvero buoni) siamo andati di nuovo a Gamla Stan. È la parte più antica della città e ospita il Palazzo Reale.
Lì Abbiamo fatto una passeggiata nel centro storico di Stoccolma vedendo alcuni dei suoi edifici più belli, la strada più stretta della città ed abbiamo fatto conoscenza con la sua intrigante storia.
Fuori era così bello che sarebbe stato un peccato non passarlo in uno dei parchi di Stoccolma. Quindi andammo nell’orto di King, un’enorme area verde composta da alcuni parchi. Sembrava che molti avessero avuto la stessa nostra idea visto che era
pieno di gente che faceva picnic e chiacchierava.
Questo è uno dei miei modi preferiti di esplorare le nuove città, incontrando i suoi abitanti. È stato sicuramente il modo migliore per sentire Stoccolma!
Gli svedesi sono famosi per il loro design ed è una parte della loro cultura che volevo conoscere maggiormente. Tuttavia, abbiamo adottato un approccio diverso e invece di andare al museo del design, siamo andati al grande magazzino NK, la sera, per vedere alcune delle loro ultime uscite. Sono così innamorata del design scandinavo e della sua semplicità, e la collezione di interior design che hanno li è così bella.
Quella sera mi sono anche resa conto di non aver visto la notte lì. Sono andata a letto verso le 23:30 ed era ancora chiaro fuori e mi sono svegliata alle 3:00 durante la notte e, indovinate, c’era ancora luce fuori 🙂
Era la prima volta che provavo qualcosa del genere e, a dire il vero, non ne ero davvero entusiasta.

Giorno tre

Adoro svegliarmi presto quando viaggio e passeggio per la città la mattina quando non c’è nessuno in giro. Sulla strada per Skansen stavamo passando accanto al Palazzo Reale ed abbiamo visto il cambio della guardia. Era molto
diverso da come appariva in alcune altre città. I soldati con le uniformi blu non avevano lo stesso aspetto (come ad esempio a Londra o Praga) ed erano quasi un po’ troppo rilassati.
Beh, forse erano solo elettrizzati dal bel tempo che c’èra fuori dalla caserma.
Situato anche sull’isola di Djurgården, il museo all’aperto più antico del mondo fu aperto alla fine del XIX secolo. È stato fondato come un luogo in cui la gente di Stoccolma poteva vedere come vivevano gli svedesi.
Ha preservato il vecchio villaggio del XIX secolo con attori vestiti con abiti storici che ti spiegheranno le loro professioni o la vita di quel tempo.
C’è anche un piccolo zoo con animali provenienti da tutta la Svezia. Gli animali non erano in gabbia, ma avevano uno spazio enorme nella foresta per se stessi. Naturalmente c’era una recinzione, ma la loro area era così ampia
che era impossibile vedere la fine dei loro habitat. Ecco perché a volte è difficile vedere gli animali, ma in questo modo non erano disturbati neanche dai visitatori.
Dopo l’intera mattinata a passeggiare per Skansen, eravamo così stanchi e affamati che ci sentimmo fermati in un bellissimo ristorante con una meravigliosa terrazza accanto.
Abbiamo continuato nella conoscenza della cultura svedese tradizionale ed abbiamo ordinato uno dei piatti svedesi più popolari: le polpette!
Dopo il pranzo, siamo andati al mio nuovo museo per bambini preferito – Junibacken, se stai visitando Stoccolma con un bambino, questo posto dovrebbe sicuramente essere nella lista.
Hanno creato un treno di storie che ti porterà in un viaggio davvero magico attraverso alcune delle storie che Astrid Lindgren ha creato (come Pippi Calzelunghe ed Emil di Lönneberga).
Durante il viaggio, sorvolerai un modello di Stoccolma o affronterai un drago terrificante. È stata una vera favola!
Il museo ha un bellissimo parco giochi interno ed esterno e un ristorante con la vista più bella.
Sembra che ultimamente ogni singola città abbia il suo famoso quartiere hipster locale. Södermalm è quel tipo di quartiere di Stoccolma, un posto con molti bei ristoranti e bar locali ma sorprendentemente nessuna street art.
Di solito adoro esplorare l’arte di strada in quelle zone ma non ne ho mai viste a Stoccolma.

Giorno quattro

Historiska, il museo di storia svedese, forse non è tra i luoghi d’interesse più importanti di Stoccolma, ma con una grande collezione di arte vichinga, laboratori per bambini, ingresso gratuito e visite guidate gratuite
ogni giorno ha sicuramente qualcosa da offrire. Dato che abbiamo trascorso giorni così belli e soleggiati, abbiamo scelto di passare il resto della giornata all’aperto passeggiando senza una meta.

Giorno cinque

Avevamo un volo mattutino per tornare a casa, quindi ci siamo svegliati abbastanza presto e siamo andati all’aeroporto.
È stato così bello dare l’ultimo sguardo a Stoccolma dall’alto dell’aereo, a questa bellissima città verde su così tante isole. Bene Stoccolma, spero di rivisitarti presto!

L'alce animale tipico della Svezia
Casa in un villaggio svedese
Casa antica svedese
Palazzo reale a Stoccolma
Ambiente e natura in Svezia
Centro storico di Stoccolma

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *