Lago di Como, relax e natura

Il lago di Como (detto anche Lario) è un lago del nord d’Italia di origine glaciale che copre una superficie di circa 146 kmq, si trova tra le province di Como e di Lecco ed è anche il più profondo d’Italia con la sua profondità media di 161 metri.
Ci sono molte opzioni nella visita del lago di Como, percorsi e cose da visitare, ci si può perdere nelle bellezze del luogo anche per più giorni. Alla fine ho scelto di visitare la zona in un giorno e perdermi tra lo splendore di Como, Menaggio e Varenna.

Scorcio sul lago di Como

Tutto l’anno

Cultura, Città, Natura, Coppia

1 giorno

0 – 500 €

Percorso:

  • Mattino: Arrivo a Como e visita della città fino alla partenza del traghetto alle 12:25.
  • Mezzogiorno: Arrivo a Menaggio, pranzo e prosegio.
  • Pomeriggio: Arrivo a Varenna, percorso, tramonto e ritorno in treno.

Il giro prevede di salire sul traghetto per gli spostamenti e la prima cosa che dovresti fare una volta arrivati a Como è andare al porto per informarti sugli orari dei traghetti, confermare il tuo percorso e acquistare subito il biglietto.

Como:

Il centro di Como è molto piccolo e accessibile ed è un paradiso di piccoli caffè e negozi locali. Il solo fatto di attraversarlo già completa la tua visita, ma si possono visitare anche diversi luoghi di interesse a cominciare dalla sua cattedrale, edificata tra il XIV e il XVIII secolo costituita da un misto di stili architettonici.
Da lì si possono percorrere le strade fino a raggiungere la Basilica romanica di San Fedele e proseguire la passeggiata fino a raggiungere le mura del XII secolo e osservare la Porta Torre, detta anche “Torre della Porta della Vittoria”, una fortificazione di 40 metri anch’essa eretta nel XII secolo, era l’ingresso principale alla città.
Uscendo dal centro, un’altra delle cose da vedere a Como è la Basilica di San Abbondio, una Chiesa romanica con annesso monastero che oggi ospita la facoltà di giurisprudenza. L’ingresso alla chiesa è gratuito e, all’interno, vale la pena di osservarne gli affreschi molto ben conservati nel corso degli anni.
Tornati sulle sponde del Lago di Como e passando davanti al monumento al resistenza, arriverete al Tempio Voltiano, dedicato ad Alessandro Volta, che è anche un museo.
Se hai più tempo, un’altra delle cose da fare è la visita alla stravagante Villa Olmo, costruita nel XVIII secolo, puoi visitarla all’interno (pagando l’ingresso) o passeggiare nei suoi giardini (gratuito).

Ed infine, se vuoi vedere dei bei panorami e fare una breve passeggiata aggiuntiva, un’altra cosa da fare a Como è prendere la funicolare e salire al paese di Brunate, da dove si accede (salendo alcuni gradini) al faro di San Maurizio e godere di un panorama mozzafiato.

Scorcio di Como

Menaggio:

Da Menaggio si diramano diversi percorsi da fare attraverso i dintorni ma, se non hai tempo perché sei venuto solo un giorno, l’opzione migliore è scoprire la città seguendo lo storico percorso di Menaggio che durerà poco più di un’ora.
Puoi andare all’ufficio turistico per ottenere una mappa della città (da cui tra l’altro partono tutti i percorsi segnalati e molto ben spiegati). Se non avete molto tempo potete seguire il percorso storico che si sviluppa attraverso il centro del paese e le tre ville circostanti Loveno, Nobiallo e Croce.
Menaggio, oltre ad essere una pittoresca cittadina ricca di pace e tranquillità, vi offrirà un connubio storico-rurale ideale per rilassarsi sulle sponde del Lago di Como.

Si prega di notare che il traghetto di partenza potrebbe non lasciare lo stesso molo da dove siete arrivati, per cui scoprite da dove dovete partire per andare alla prossima destinazione: Varenna.

Paese di Menaggio

Varenna:

E’ uno dei borghi più belli del Lago di Como e senza dubbio uno dei più visitati. Penso che se non ti sei ancora innamorato di questi luoghi, Varenna finirà per sedurti definitivamente.
Se il tempo stringe, la prima cosa che devi fare è l’escursione (un pò ripida) al castello di Vezio, posizionato con grande strategia e costruito per controllare e difendere il Lago di Como (dobbiamo immaginarlo con alcune mura che raggiungevano le sponde del lago e proteggevano il paese di Varenna).
Il castello è aperto da marzo a ottobre, e vale davvero la pena visitarlo perchè ha una stupenda vista sul lago e sulle montagne attorno, da la possibilità anche di proseguire il percorso e visitare altri luoghi di interesse nelle vicinanze.
Se non vuoi andare oltre puoi tornare giù in città e visitare Villa Monastero e Villa Cipressi. La seconda è un albergo visitabile acquistando un biglietto, è molto bello il suo giardino botanico.
Tornati sulle sponde del Lago di Como, passerai davanti a Piazza S. Giorgio dove troverai la chiesa che porta lo stesso nome.
Infine, tra le cose più belle da fare a Varenna è semplicemente godersi le sue strade, i suoi colori, gli scorci sul lago di Como, i suoi caffè, le sue terrazze e, in definitiva, la sua atmosfera, ahh e non da meno, il suo tramonto!

Splendido Lago di Como!!

Scorcio su Varenna

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *