Itinerario della Foresta Nera, Germania

Quando abbiamo programmato il nostro viaggio nella Foresta Nera (parte sud-occidentale della Germania), abbiamo iniziato a segnare diversi punti sulla mappa, ma solo per avere punti di riferimento poichè il bello di questo itinerario sta nel paesaggio tutt’intorno più che nei paesi in cui si ferma.
Abbiamo finito per fare così tante fermate sulla strada (tra i punti di riferimento che erano segnati sulla mappa), per ammirare le sorprese lungo il percorso, i laghi, gli alberi, i campi verdi, le cascate, i punti panoramici…
Lascerò qui alcuni punti di riferimento per aiutare chiunque stia programmando un viaggio come il nostro. Ovviamente abbiamo fatto questo viaggio in auto! Il che ci ha dato molta libertà nel fermarci dove volevamo e seguire i nostri programmi.

Il lago di Mummelsee

 Tutto l’anno

Natura, Avventura, On the road

1 settimana

500 – 1000 €

Punti di riferimento:

Baden-Baden:
Come ho detto nell’introduzione, abbiamo scelto Baden-Baden come città di appoggio. Questo perché è una città grande, che ci ha offerto diverse opzioni per i ristoranti e i locali e c’è più vita.
Abbiamo alloggiato nel buon Heliopark Bad Hotel Zum Hirsch, proprio nel centro della città, unico inconveniente è che non ha parcheggio e a Baden-Baden, soprattutto nel centro, non ci sono quasi posti auto per parcheggiare in strada. Abbiamo finito quindi per lasciare l’auto al centro commerciale, che consente di pernottare il parcheggio, ma costa 30 euro.
Baden-Baden è carino e non ha molti segreti: passeggia per le vie del centro e troverai diversi ristoranti tipici. La città ha anche un casinò super famoso. Molti hotel e spa in città hanno piscine termali. Per ulteriori informazioni su Baden-Baden, visitate il sito dell’ufficio turistico della città (https://www.baden-baden.com/)

Herrenwieser See:
Questo posto è stato difficile trovarlo a causa del GPS che non riconosceva il nome, ma siamo riusciti comunque ad avvicinarci e parcheggiare l’auto in un parcheggio li vicino. Ci siamo incamminati ed alla fine eccolo, il lago di Herrenwieser See, e tra l’altro era vuoto, non c’era nessuno, silenzioso. Gli alberi riflessi nel lago mi hanno fatto provare una pace incredibile. Ci sono alcuni sentieri che si immergono nella foresta, ne abbiamo percorso uno di non molto lungo poichè non avevamo ancora molto tempo e dovevamo dirigerci verso Francoforte.

Mulino nella foresta nera
Cascate a Baden-Baden

Mummelsee:
Uno dei laghi più famosi della Foresta Nera, e quindi anche uno dei più visitati. È davvero bellissimo, ma sfortunatamente nel giorno in cui lo abbiamo visitato il cielo era coperto e non si poteva gioire a pieno della sua vera bellezza. È possibile camminarci attorno e trovare anche dei sentieri che proseguono verso la foresta. Sul lago c’è una caffetteria e un ristorante e anche un piccolo negozio con prodotti tipici della regione.

Triberg:
Triberg è una piccola città nel mezzo della Foresta Nera. Non ha il fascino di Baden-Baden ma la sua via principale ha numerosi negozi e ristoranti. Un buon punto di sosta per un pasto e c’è anche una cascata. Puoi fermare l’auto in città, l’ingresso ai sentieri che conducono alla cascata è molto facile da trovare.

Titisee:
Titisee è un luogo che appare sulla maggior parte dei siti e delle guide che parlano della Foresta Nera. Non siamo andati in città (Titisee-Neustadt), ma solo al lago. Alcuni negozi e ristoranti si trovano nelle vicinanze, e credo che sia possibile fare delle passeggiate, ma per noi era solo un punto di riferimento. Ci siamo fermati a mangiare qualcosa e usare il bagno. Ma c’erano molte persone in giro, quindi penso che gli hotel intorno al lago ricevano molte persone che usano la posizione come base.

Friburgo:
Friburgo è una città quasi al confine con la Francia. Ci sono alcune persone che la includono una visita durante l’esplorazione della regione dell’Alsazia ed usano Friburgo come base. Sfortunatamente non siamo nemmeno usciti dall’auto, perché ci siamo arrivati ​​alla fine di un giorno intenso e dovevamo tornare a Baden-Baden. Tra le principali attrazioni della città ci sono la parte vecchia, con caratteristiche medievali, e la funicolare che porta i visitatori in cima a una collina (Schlossberg), da cui si ha una vista incredibile sulla regione.

La città di Friburgo
Il lago di Titisee

Schiltach:
C’è anche un punto di riferimento che dovrebbe essere anche un punto di sosta obbligatorio, Schiltach. Una città piccola ma dall’aspetto caratteristico tedesco, ancora più carina di come la vedevamo dalle foto. Nonostante fosse un sabato, le strade erano vuote, ma abbiamo trovato un ristorante sul ruscello e abbiamo finito per pranzare lì. Un’altra sorpresa è stata scoprire che la “Hansgrohe”, una fabbrica di doccia e rubinetteria molto famosa che produce splendidi pezzi di design, è stata fondata e ha sede lì.

Allerheiligen:
Abbiamo trovato le rovine di questo monastero per caso (Allerheiligen significa “Tutti i Santi”), subito dopo aver superato l’ingresso di Allerheiligen Wasserfälle che è una bella cascata da vedere. Vicino alle rovine c’è un piccolo villaggio, che ha un ristorante, ma il giorno che abbiamo trascorso lì era chiuso quindi abbiamo dato un’occhiata e siamo andati avanti.

Schwarzwaldhochstraße:
Un consiglio d’oro! Se hai solo poche ore per guidare attraverso la Foresta Nera, segui questa strada! Sono solo 60 km, ma con il meglio della regione. Questa è persino la strada che attraversa il Mummelsee e numerose piste da sci. Anche se non vai a sciare, di solito ci sono ristoranti tradizionali vicino a queste piste, quindi è sempre un buon posto dove fermarsi! La strada inizia a Baden-Baden, quindi è un ottimo punto di partenza per chiunque si trovi in ​​città.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *